A Sergio Cupparo la benemerenza sportiva per i suoi 20 anni in rossoblu

A Sergio Cupparo la benemerenza sportiva per i suoi 20 anni in rossoblu

Giugno 23, 2019 News Prima Squadra 0

Si è svolta a Roma, lo scorso 22 giugno, la cerimonia di assegnazione delle benemerenze sportive della Lega Nazionale Dilettanti e del Settore Giovanile e Scolastico, l’evento nazionale che ogni anno premia l’attività pluriennale di società e dirigenti dell’universo dilettantistico e giovanile. Questi i numeri delle onorificenze conferite su proposta dei Comitati Regionali e della Commissione benemerenze: 51 società, 37 dirigenti federali e 112 dirigenti di società con una carriera di 40 o 20 anni.
A consegnare il prestigioso riconoscimento ai protagonisti di giornata il presidente LND Cosimo Sibilia, il numero uno FIGC Gabriele Gravina e il presidente del SgS Vito Tisci.

“Passione, impegno e responsabilità: è intorno a queste tre parole che ruota e cresce l’universo dilettantistico, alimentato ogni giorno dall’amore di dirigenti, società e ragazzi per il pallone – queste le parole  di  Sibilia – Abbiamo ascoltato direttamente dai protagonisti storie bellissime da ogni angolo d’Italia e tante altre ancora ce ne sono da raccontare. Senza di loro il calcio non avrebbe la stessa importanza, è giusto quindi celebrare il contributo vitale che continuano a offrire al servizio di questo sport e dei suoi valori”.

“Quella delle Benemerenze è una delle manifestazioni più belle, vive e sentite del calcio italiano. – ha commentato Gravina – È una giornata di festa che evidenzia in maniera precisa il significato delle parole passione e sacrificio, simboli dell’orgoglio della classe dirigente del calcio di base. Le società ed i dirigenti benemeriti rappresentano le radici della nostra storia, la base su cui costruire insieme il futuro. Anche grazie a loro il calcio italiano è un mondo molto migliore rispetto a quello che alcuni vorrebbero farci credere”.

“Oggi premiamo l’impegno e la dedizione che società e dirigenti hanno riservato in questi anni al calcio dilettantistico e a quello di base, quest’ultimo una grande realtà che ho l’onore di rappresentare – ha dichiarato Tisci – Se il calcio giovanile italiano ci sta regalando grandi soddisfazioni con le Nazionali, il merito è da condividere con chiunque abbia contribuito alla preparazione dei nostri migliori talenti”.

Tra i 112 dirigenti premiati per la loro carriera spicca anche il nome del dirigente della FC Francavilla, Sergio Cupparo, premiato per il suo impegno ventennale tra le fila del sodalizio sinnico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *