A Mister Ranko Lazic il Premio D Club alla carriera

A Mister Ranko Lazic il Premio D Club alla carriera

Giugno 16, 2019 News Prima Squadra 0
Sono stati i tifosi a scegliere le stelle del campionato 2018/2019: i migliori calciatori e il miglior allenatore della Serie D sono stati premiati lo scorso 14 giugno a Viareggio al D CLUB, il voting dei tifosi ideato dal Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti in collaborazione con Corriere dello Sport e Tuttosport. 
Nel corso dell’evento presso il Grand Hotel Royal, condotto dal giornalista di Radio Onda Libera Luca Rutili, calciatori e allenatori. 
Ai voti dei tifosi si sono aggiunti quelli della Giuria composta dai giornalisti Biagio Angrisani del Corriere dello Sport, Guido Ferraro di Tuttosport, Tiziano De Patre Tecnico della Rappresentativa Serie D Under 19 e Maria Teresa Montaguti Consigliere del Dipartimento Interregionale.
Oltre alle star dell’ultima stagione, spazio anche ai premi speciali: il tecnico del Cosenza Piero Braglia e, soprattutto, l’allenatore del Francavilla, mister Ranko Lazic hanno ricevuto il Premio D Club alla carriera.
“Voglio condividere il premio con i giocatori, lo staff e la dirigenza del Francavilla – ha dichiarato Lazic – Per me questi colori sono sempre stati una questione di cuore oltre le ragioni professionali, la mia più grande vittoria è vedere ogni anno tanti ragazzi crescere e passare tra i professionisti”. 
Presenti alla settima edizione del D CLUB il Segretario generale LND Massimo Ciaccolini, il Coordinatore del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero insieme al Segretario Mauro de Angelis e ai componenti del Consiglio Sergio Gardellini, Piero Bertapelle, Massimo Caldaroni, Giuseppe Dello Iacono, Giacomo Diciannove e Maria Teresa Montaguti.
“L’iniziativa ha prodotto numeri ancora più importanti dello scorso anno, significa che c’è tanto interesse per la Serie D – ha commentato Barbiero – I tifosi hanno avuto modo di divertirsi molto lungo una delle stagioni più esaltanti di sempre e hanno continuato a farlo dopo votando quelli che secondo loro erano i migliori. La Serie D piace alla gente perché, oltre ad essere imprevedibile, rappresenta meglio di qualunque altra competizione l’Italia delle grandi città e dei piccoli borghi”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *